‘Aiutiamoci a vivere…proposte di solidarietà’: all’Ariston di Acqui l’incontro e i premi ai giovani

I ragazzi impegnati in un bel progetto

ACQUI TERME – Ha suscitato molta commozione la cerimonia di premiazione del concorso ‘Aiutiamoci a vivere..., proposte di solidarietà’, che si è tenuto al teatro Ariston di Acqui Terme nei giorni scorsi alla presenza del sindaco della città termale Danilo Rapetti.

I riconoscimenti ai giovani partecipanti delle scuole cittadine (64 le classi partecipanti. di ogni ordine e grado) sono stati consegnati direttamente nel ad esponenti dell’associazione Don Orione’, ovvero Paolo Binazzi, Gianni Raciti, Paolo Riccardi, in armonia con lo spirito degli autentici principi del volontariato, ed in conformità a quanto previsto dal bando di concorso.

L’associazione ‘Don Orione’ ha ricevuto la somma di 5.035 euro che verrà utilizzata per l’acquisto di diciannove sedie a rotelle per handicappati destinati alla Missione di Bonoua - Costa d’Avorio, interamente realizzata con il contributo dell ‘acquese Adriano Assandri che, da anni e nel completo anonimato, sostiene questo ente benefico che realizza opere importanti nei Paesi poveri e sottosviluppati.

Passando alle scuole premiate, ex aequo le scuole elementari del primo circolo didattico delle elementari ‘Saracco’, terze sezioni’C’ e ‘D’; del secondo circolo ‘G. Fanciulli’, classi quarta e quinta, inoltre, la seconda e la quarta delle elementari di Morsasco.

Passando alle medie, la seconda ‘B’ della ‘Bella’ di Acqui, le tre classi della media ‘Santo Spirito’.

Per le superiori, la terza ‘A’ e terza ‘B’ dell’istituto d’arte ‘Jona Ottolenhi’; la seconda ‘B’ del Vinci di Acqui.

Altre scuole premiate le seconde ‘A’, ‘B’, ‘C’ delle ‘Saracco’; la classi terza, quarta e quinta della elementare ‘Spingardi’ di Spigno Monferrato. Ed ancora le classi prima, seconda e terza, sezioni• ‘E’, ‘O’. ‘H’ della media ‘Bella’. E la quarta e la quinta ‘A’ e ‘13’ dell’Istituto ‘Torre’ di Acqui

E’ stato inoltre assegnato un premio ‘Menzione speciale’ all’istituto Statale d’Arte ‘Ottolenghi’, impegnato nella realizzazione del libro ‘Il Bacicalupo innamorato, di Marco Castelnuovo, edito da Impressioni Grafiche di Acqui Terme e per la realizzazione dei manifesti sul tema ‘il Settembre’.

Al libro è abbinato un Cd con musiche appositamente realizzate dalla nota rock band acquese degli Yo Yo Mundi, di cui è leader Paolo Archetti Maestri.

La manifestazione ha segnato altresì l’avvio di una particolare iniziativa della signora Paola Allegranza riguardante ad una targa simbolica da assegnarsi ogni anno e denominata ‘Grande Cuore’ destinata a bambini e/o persone che si sono particolarmente distinte in una qualche opera concreta di volontariato e di sacrificio.

Quest’anno la targa è stata assegnata a Paolo e Stefano Ravera, due fratellini che da anni rinunciano a pomeriggi di gioco per assistere i loro bisnonni.

Un riconoscimento speciale è stato consegnato alla volontaria Anna Maria Parodi vice-presidente, vera anima dell’associazione ‘Aiutiamoci a vivere Onlus’ con targa e pergamena a testimonianza di come si possa “dare vita agli anni più che anni alla vita”

E’ stata premiata anche Anna Laura Cantone, nota illustratrice di libri per l’infanzia e vincitrice del Concorso Andersen 2003.

La compagnia teatrale ‘La Soffitta’ e gli allievi dell’Ottolenghi hanno presentato lo spettacolo teatrale dal titolo ‘Il Bacicalupo... in scena’.

La serata all’Ariston ha avuto un intento eminentemente di carattere benefico e il ricavato della manifestazione è stato devoluto al progetto di Aiutiamoci a vivere, l’ente che aiuta i malati terminali di cancro.

M.Garb.

 


Mission - Directory - Agenda - News - Links - Ermes - Mappa del sito - Home

Risoluzione consigliata 800 X 600 pixel

Browser: Internet Explorer 5.5+ , Netscape 6.0 +

Powered by STRA.COM


Fiori e volontariato, giusto binomio

‘Sogno laici e religiosi uniti, tutti insieme, per il sociale’

I ragazzi impegnati in un bel progetto

Rio de Janeiro, troppi bambini come Paolinho

‘Diamo servizi a chi i servizi li offre’

Il Rotaract contro lo spreco e la fame

Aido, una presenza significativa e una storia fatta di progressi

Aism un’attività intensa e utile

Le ‘Tante tinte’ per un’integrazione

Buxter, appuntamento a Valdapozzo

Un centro per i disabili